Gli aminoacidi essenziali sono il cuore delle proteine

“Dobbiamo passare da una società che invecchia a una società longeva. Si parla tanto di stili di vita ma si fa poco rispetto ai cardini principali della prevenzione che sono la nutrizione e l’attività fisica.”
Queste sono parole del prof. Giuseppe Remuzzi, direttore scientifico dell’istituto di ricerca Mario Negri, a margine della presentazione dell’evento “Longevità: scenari di domani” che si terrà a Bergamo il prossimo 15 aprile 2024.
Tutti sanno che le abitudini alimentari sbagliate condizionano negativamente la salute e la longevità delle persone. Promuovere l’educazione alimentare serve quindi non solo a vivere bene ma anche ad arginare i costi della sanità pubblica dovuti a cardiopatie, diabete, cancro, scarsa autonomia delle persone…
Il cibo ha sicuramente un’altissima funzione sociale ed economica ma non deve essere visto solo sotto questi aspetti. Il cibo è sostanzialmente la benzina con cui si muove la nostra “macchina”.


Oggi si parla sempre più di functional food, alimenti funzionali che promuovono il metabolismo e il ricambio delle strutture di qualsiasi organismo vivente.
Quando mangiamo una bistecca o un uovo, un pesce o un formaggio introduciamo proteine “nobili” nel nostro corpo. Se quel pezzo di carne o quel determinato formaggio sono stati preparati e cucinati da uno chef super-stellato, saranno sicuramente buonissimi ma che fine fanno quelle proteine, una volta ingerite, nel nostro corpo?


Da un punto di vista funzionale, le proteine sono importantissime e servono principalmente a fornire al nostro corpo l’azoto che non è presente nei grassi e nei carboidrati.
Le proteine sono l’unica fonte di azoto e senza l’azoto non si può vivere.
Tutte le proteine sono formate da lunghe catene di aminoacidi secondo particolari sequenze che dipendono dall’origine: animale (carne, pesce, uova, latte …) oppure vegetale (legumi, cereali…).
Dal punto di vista biologico, le proteine animali sono migliori di quelle vegetali perché contengono una buona percentuale di aminoacidi essenziali.


Negli ultimi trent’anni si è capito che, nonostante il profilo aminoacidico migliore, anche le proteine animali sono carenti di aminoacidi essenziali. Ed è sufficiente la carenza di un solo aminoacido essenziale per impedire la sintesi di tutte le proteine che lo contengono. Una carenza di questo tipo porta a un lento disfacimento del tessuto muscolare così da ricavare l’aminoacido mancante e metterlo a disposizione delle cellule negli organi vitali. Un meccanismo pericoloso chiamato “catabolismo muscolare”…
Tornando al cibo, la maggior parte delle proteine che mangiamo deriva dagli allevamenti, dalla caccia, dalla pesca, dalla trasformazione del latte o delle uova e non ha altro scopo se non quello di mettere a disposizione delle nostre cellule tutti gli aminoacidi essenziali, nessuno escluso.
La carne è composta principalmente da acqua (65-70% circa), proteine (20% circa) e grassi (5-10% circa). Pochi carboidrati, un po di vitamine e pochissimi minerali. Il consumo di un solo tipo di carne o di altre singole proteine di derivazione animale/vegetale non è sufficiente a coprire il fabbisogno di tutti gli aminoacidi essenziali per cui, se vogliamo mantenere una buona integrità fisica con il trascorrere dell’età, dobbiamo intervenire con specifici integratori.
Negli sport estremi e nelle condizioni critiche (di salute) bisogna sempre pensare di inserire nella dieta un supplemento straordinario come Mythoxan Forte così da prevenire eventuali carenze risparmiando le riserve muscolari.

Condividi questo articolo con i social che preferisci

Articoli correlati

  • Mitocondri: qual è il loro ruolo all’interno del nostro corpo?
    20/07/2024

    Man mano che invecchiamo l'energia prodotta dai mitocondri, all'interno delle nostre cellule, diminuisce fino a diventare incompatibile con il proseguimento [...]

  • obesità
    L’obesità e il microbiota

    Riequilibrare il microbiota intestinale è certamente un mezzo per trattare l'obesità, disturbo metabolico complesso, causato soprattutto da fattori genetici e [...]

  • induttore di sazietà
    Induttore metabolico di sazietà per la riduzione del peso corporeo

    Quando si decide di perdere i chili accumulati in eccesso bisogna modificare il proprio stile di vita a partire dalla [...]

  • Migliorare la massa muscolare
    Migliorare la massa muscolare

    Sappiamo tutti che la perdita di massa muscolare aumenta con l'avanzare dell'età e accelera in presenza di malattie croniche come [...]