I bioflavonoidi: le carte vincenti per la senescenza cellulare.

bioflavonoidi

I bioflavonoidi: le carte vincenti per la senescenza cellulare.

Più della metà dei decessi nel mondo occidentale è in qualche misura dovuto a malattie croniche come obesità, cancro, diabete e cardiopatie. 

L’aumento delle malattie cardiovascolari è il risultato di una transizione nutrizionale caratterizzata da un costante aumento del consumo di grassi, zuccheri e altri carboidrati raffinati associato ad una riduzione del consumo di grassi polinsaturi e fibre. Il mondo scientifico, che ha rivolto notevole attenzione alla nutraceutica, è concorde nell’affermare che i polifenoli sono tra le molecole bioattive più importanti sulla salute cardiovascolare e non solo. Gli effetti benefici sono dovuti agli effetti antiossidanti, vasodilatatori, antiaterogeni, antitrombotici e antinfiammatori.  

Cosa sono i bioflavonoidi?

I bioflavonoidi agiscono in sinergia fra loro migliorando la funzione mitocondriale, promuovendo l’autofagia delle cellule senescenti e rinforzando le difese immunitarie. Uno studio pubblicato qualche anno fa sul prestigioso BMJ (British Medical Journal) che ha coinvolto oltre 124.000 soggetti ha messo in evidenza che il consumo di tali sostanze è una accoppiata vincente nel controllo del peso corporeo, un’altro pubblicato su Archives of Internal Medicine ha mostrato invece una forte relazione fra il consumo di bioflavonoidi, la life extension e la riduzione del tasso di mortalità per patologie coronariche e neoplasie. 

Mythelor, la nuova strada per una longevità sana

La formula molto ampia contenuta nel MYTHELOR è stata ideata seguendo una logica precisa: 

– scelta di materie prime di altissimo livello.

 – concentrazioni adeguate di sostane attive. 

– massima sinergia fra i vari polifenoli e oligominerali. 

– prevenire i danni metabolici legati all’eccesso di radicali liberi (ROS) 

– ridurre l’infiammazione (silente) che caratterizza molte malattie e la senescenza.

– esplicare tutti questi effetti garantendo la massima sicurezza per la salute dei consumatori. 

L’utilizzo costante del MYTHELOR può contribuire a rallentare i processi di invecchiamento cellulare, le alterazioni del DNA mitocondriale e la comparsa di patologie croniche come l’arterosclerosi, il diabete, il Parkinson e l’Alzheimer.
MYTHELOR  modula la risposta immunitaria e riduce lo stress antigenico cronico contribuendo a proteggere l’organismo dal rischio di malattie infettive, autoimmuni e neoplastiche. 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa
×