difese anti covid19

Difese anti Covid19

Speravamo tutti che, a distanza di quasi 2 anni, tali argomenti fossero finalmente superati e di questa pandemia restasse solo un brutto ricordo.
Purtroppo così non è, occorre ancora difendersi da un eventuale contagio e affrontare al meglio le fasi di recupero. Per questo, parliamo ora di come sia in qualche modo possibile rinforzare le difese immunitarie, corredando il tutto da studi e pubblicazioni scientifiche…

Per rinforzare le difese immunitarie è importante seguire un’alimentazione sana, evitare eccessi di fumo e di alcol, avere un buon sonno e assumere qualche prodotto formulato sulla base di pubblicazioni scientifiche di alto livello, come il Mythelor e il Mythoxan Forte.
ATTENZIONE!
Assumere questi prodotti non significa sostituire la vaccinazione o altra terapia farmacologica, significa però erigere uno scudo più forte contro il Covid-19. E’ assolutamente vietato credere che sia semplice evitare la malattia ma, anziché aspettare passivamente che arrivi, qualcosa di serio possiamo sempre farlo.

Come dice il dottor Emanuele Giordano, medico esperto di nutrizione clinica e metabolismo: “L’associazione MYTHOXAN FORTE + MYTHELOR può essere utile a tutti coloro che rispondono bene alla vaccinazione così come ai non-responder che sono circa il 10% della popolazione. L’abbinamento è valido anche per chi è immunodepresso, sarcopenico e infiammato, per chi non può e per chi non vuole vaccinarsi”.

Nel Mythelor c’è una forma di selenio molto importante per le difese anti-covid, stesso discorso per lo zinco presente nel Mythoxan Forte (vedi bibliografia qui sotto).
Per quanto riguarda gli estratti vegetali presenti nel Mythelor:
– Khaerunnisa et al. (2020) hanno dimostrato che oleuropeina, curcumina, catechina e epigallocatechina-gallato hanno il miglior potenziale per agire come inibitori di Mpro di COVID-19.
– Faheem Khan et al. (2020) hanno dimostrato che l’epigallocatechina gallato (EGCG), uno dei principali costituenti del tè verde era il composto principale che poteva adattarsi bene ai siti di legame delle proteine ancorate di SARS-CoV-2 e raccomandava questa molecola per il trattamento del COVID-19.
Ebbene, il Mythelor contiene sia l’oloerupeina che l’epigallocatechina gallato in forma purissima e adeguate concentrazioni. Non solo, contiene anche la quercetina, un polifenolo famosissimo, ritenuto valido nell’inibire lo sviluppo dell’infezione.
L’Istituto italiano di nanotecnologia del Cnr ha scoperto che la quercetina funge da inibitore specifico per il virus responsabile del Covid-19, mostrando un effetto destabilizzante su una delle proteine fondamentali per la sua replicazione. Lo studio è stato pubblicato sull’importante rivista internazionale International Journal of Biological Macromolecules.

In conclusione, fermo restando che ognuno è libero di pensarla come vuole, secondo gli esperti è indispensabile ridurre il rischio di infezione, diminuire l’infiammazione, l’ossidazione (radicali liberi) e il numero di cellule senescenti presenti nel nostro organismo.

Non è proprio semplice, ma neanche impossibile…

Mohammadi N, Shaghaghi N (2020) Inhibitory Effect of Eight Secondary Metabolites from Conventional Medicinal Plants on COVID_19 Virus Protease by MoLcular Docking Analysis. ChemRxiv.
Structural stability of SARS-CoV-2 3CLpro and identification of quercetin as an inhibitor by experimental screening,Olga Abian, David Ortega-Alarcon, Ana Jimenez-Alesanco, Laura Ceballos-Laita, Sonia Vega, Hugh T. Reyburn, Bruno Rizzuti, Adrian Velazquez-Campoy; International Journal of Biological Macromolecules, 164: 1693-1703, 2020
Zhang D, Wu K, Zhang X, Deng S (2020) Peng B (2020) In silico screening of Chinese herbal medicines with the potential to directly inhibit 2019 novel coronavirus. J Integr Med 18:152–158
Khaerunnisa, S., Kurniawan, H., Awaluddin R., Suhartati S., Soetjipto, S. (2020). Potential Inhibitor of COVID-19 Main Protease (Mpro) from Several Medicinal Plant Compounds by Molecular Docking Study. March 13,
Liu, X., & Wang, X.-J. (2020). Potential inhibitors for 2019-nCoV coronavirus M protease from clinically approved medicines. BioRxiv, 2020.01.29.924100.
Song, W., Gui, M., Wang, X., & Xiang, Y. (2018). Cryo-EM structure of the SARS coronavirus spike glycoprotein in complex with its host cell receptor ACE2. PLOS Pathogens,
Tallei, T.E., Tumilaar, S.G., Niode, N.J. , Fatimawali, Kepel4, B.J., Idroes, R., Effendi Y. (2020). Potential of Plant Bioactive Compounds as SARS-CoV-2 Main Protease (Mpro) and Spike (S) Glycoprotein Inhibitors: A Molecular Docking Study. April 9, Preprint. doi: 10.20944/preprints202004.0102.v2.
Association between regional selenium status and reported outcome of COVID-19 cases in China 2020, The American Journal of Clinical Nutrition
Low Zinc Levels at Admission Associates with Poor Clinical Outcomes in SARS-CoV-2 Infection, Nutrients 2021

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa
×