Aminoacidi essenziali: quali sono?

aminoacidi-essenziali

Aminoacidi essenziali: quali sono?

Gli aminoacidi si dividono in due categorie: aminoacidi essenziali e aminoacidi non essenziali.

Sono molecole chimicamente caratterizzate da un gruppo amminico -NH2 e un gruppo carbossilico –COOH. Ad oggi sono stati identificati oltre 300 aminoacidi, ma solo 20 concorrono a formare le proteine del nostro corpo. 

La richiesta di aminoacidi da parte dell’organismo è sempre molto alta per far fronte ai processi di sintesi e di distruzione delle proteine (ricambio). In questi processi, tutti gli aminoacidi sono importanti anche se non in eguale misura fra loro.

Aminoacidi essenziali

Gli aminoacidi essenziali sono più importanti fra tutti perché il corpo non è in grado di sintetizzarli autonomamente e devono necessariamente essere introdotti con la dieta.

Quelli non essenziali non solo sono preponderanti nelle proteine alimentari ma possono anche essere sintetizzati dagli stessi essenziali.

Da questa premessa è chiaro comprendere come la carenza di un solo aminoacido essenziale sia talmente importante da mettere in crisi il delicato equilibrio che caratterizza il ricambio delle cellule del nostro organismo. In condizioni normali, il saldo fra la sintesi e la distruzione delle proteine si mantiene in equilibrio ma la comparsa di una malattia, così come nella vecchiaia o nelle fasi di accrescimento, si verifica un richiesta di aminoacidi notevolmente più alta. Pochi sanno che una banale infezione può determinare una richiesta di aminoacidi superiore di 4 volte rispetto al normale mentre per un intervento di chirurgia maggiore quest’esigenza può aumentare anche di 20 volte. Quando l’apporto alimentare di proteine è insufficiente, i muscoli agiscono da serbatoio di aminoacidi dando inizio ad un progressivo esaurimento chiamato sarcopenia o cachessia muscolare che compromette la qualità e la durata stessa della vita.

Quali sono?

La nostra salute dipende da un’adeguata disponibilità di 9 aminoacidi essenziali. Fra questi, i più conosciuti sono i cosiddetti ramificati (BCAA) Leucina, Isoleucina e Valina mentre i restanti 6 sono Metionina, Treonina, Lisina, Fenilalanina, Istidina e Triptofano.

Come afferma il professor Robert Wolf, considerato il maggior esperto al mondo della materia, gli aminoacidi lavorano in squadra: ogni singolo aminoacido ha un ruolo specifico ma nessuno può agire da solo. Supplementare la dieta con un singolo aminoacido essenziale o un numero limitato di essi, può addirittura avere effetti contrari a quelli che si vogliono ottenere. 

Quali integratori possono aiutarti?

Il vantaggio clinico offerto da un integratore come il MYTHOXAN è dato dal particolare rapporto fra aminoacidi essenziali e non essenziali. La maggior quota di aminoacidi essenziali rispetto a qualunque proteina alimentare rende questo integratore un’arma insostituibile per correggere la perdita muscolare tipica dell’invecchiamento e di tutte le malattie croniche.  

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa
×