Una guida in gamba. Storie di un uomo diversamente disabile

Una guida in gamba. Storie di un uomo diversamente disabile

Lino Cianciotto

Il 3 febbraio 2013, durante un’escursione sulle alture di Buggerru, un masso di quasi una tonnellata si stacca dalla roccia e precipita rovinosamente sulla gamba destra di Lino Cianciotto. Amputazione e protesi. In poco tempo, da atleta dalla volontà inossidabile qual è Lino, riprende la sua attività di fotografo, guida ambientale e le attività outdoor. Come se niente fosse successo. In questo libro, tra avventure estreme ed episodi venati di drammaticità e di umorismo insieme, Lino racconta la sua esperienza di “diversamente disabile”. Ne emerge il ritratto a tutto tondo non tanto dell’atleta quanto, soprattutto, di un uomo profondamente consapevole di sé, dei suoi limiti e delle sue possibilità: con un messaggio di ottimismo e di speranza nei confronti dell’integrazione e dell’inclusione.

“Ho solo una gamba in meno. La disabilità è qualcosa che arriva dal nostro interno: se noi ci sentiamo disabili anche gli altri ci vedono tali”.

Prefazioni di :
LUCA PANCALLI
Presidente del comitato Italiano Paralimpico
TIZIANA NASI
Presidente della Federazione Italiana Sport Invernali Paralimpici

Con la testimonianza di
MANOLO (Maurizio Zanolla)
climber, alpinista, guida alpina

 

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa
×